La carta del docente: cos’è e come usarla

LA CARTA DEL DOCENTE: COS’È E COME USARLA

Cos’è?

Un “borsellino elettronico” contenente un bonus di 500 euro, messo a disposizione dal MIUR per l’aggiornamento professionale di ogni singolo docente, accessibile dall’applicazione web “Carta del docente” (cartadeldocente.istruzione.it), a partire dalla quale è possibile effettuare acquisti presso esercenti ed enti accreditati.

Chi la può ottenere?

Tutti i docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche statali a tempo indeterminato.

Come ottenerla?

Per accedere all’applicazione “Carta del docente” è necessario ottenere prima l’identità digitale SPID, con USERNAME e PASSWORD per l’accesso alla piattaforma, presso uno dei seguenti gestori accreditati: Poste Italiane, Infocert, Tim, Sielte.

Da quando e fino a quando utilizzarla?

Una volta ottenuta l’identità digitale SPID, dal 30 novembre 2016 e fino alla fine dell’ anno scolastico corrente, i docenti possono registrarsi all’applicazione “Carta del docente” e spendere il bonus di 500 euro.

Come e per cosa utilizzarla?

Ogni docente può generare dall’applicazione “Carta del docente” dei buoni di spesa accompagnati da un codice identificativo (QR code, codice a barre e codice alfanumerico) che il docente può salvare su un dispositivo o stampare per utilizzarlo online o presentarlo all’esercente.

Il docente può acquistare uno o più dei seguenti beni e servizi previsti dalla normativa per l’aggiornamento professionale:

  1.  Formazione e aggiornamento presso enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
  2. Libri e testi (anche in formato digitale), pubblicazioni e riviste
  3. Mostre ed eventi culturali, musei, cinema, teatro, spettacoli
  4. Hardware e software.