Il nuovo percorso di sviluppo professionale per il docente

IL NUOVO PERCORSO DI SVILUPPO PROFESSIONALE PER IL DOCENTE

Il Piano non può che essere visto come un tassello di un disegno più ampio di cui si intravvedono solo i primi passi, ma certamente il messaggio di fondo vuole mettere al centro la professionalità del docente, anche attraverso l’attività formativa, che diventa un sistema di opportunità di crescita permanente per l’intera comunità scolastica.

Anzitutto, emerge la necessità di legare lo sviluppo professionale del docente a “standard professionali”.

STANDARD PROFESSIONALI

Aree dalle quali si intende partire:

possesso ed esercizio delle competenze culturali, disciplinari, didattiche e metodologiche;

partecipazione responsabile all’organizzazione scolastica e al lavoro collaborativo in rete;

possesso ed esercizio delle competenze relazionali e organizzative;

cura della propria formazione in forma di ricerca didattica, documentazione, riflessione sulle pratiche, diffusione di esperienze di eccellenza

In secondo luogo, Il MIUR attiverà dall’a.s. 2016/2017 una piattaforma online, in cui ciascun docente potrà documentare e riorganizzare la propria storia formativa e professionale, costruendo il proprio Portfolio digitale.

PORTFOLIO PROFESSIONALE DOCENTE

Il Portfolio è uno strumento attraverso il quale il docente documenta le proprie esperienze (esperienze professionali, qualifiche, certificazioni, attività di ricerca e pubblicazioni, storia formativa) e pianifica il proprio sviluppo professionale. Anzitutto, fornisce l’ambiente digitale in cui documentare le Unità Formative acquisite, a partire dalle quali viene riconosciuto l’impegno formativo del docente: il Piano 2016-19, infatti, non definisce un numero di ore da svolgere annualmente, bensì ancora l’obbligatorietà della formazione al rispetto del piano formativo definito a livello di Collegio docenti. Viene segnalata la necessità di garantire ai docenti almeno una Unità Formativa per ogni anno scolastico, diversamente modulabile nel triennio. Accanto alle iniziative promosse direttamente dalla scuola si prevedono Unità Formative associate alle scelte personali del docente, anche attraverso la carta del docente.

A titolo indicativo nel Portfolio verranno documentate:

  • le tipologie dei percorsi formativi frequentati;
  • il report narrativo delle esperienze realizzate e dei relativi risultati;
  • le modalità e i contenuti della formazione;
  • le modalità di impiego delle esperienze formative nella propria attività professionale.

Il Portfolio diventerà parte integrante del fascicolo digitale del docente e rappresenterà una sorta di curriculum professionale.

Infine, si prevede la definizione di un Piano individuale di sviluppo professionale per ogni docente.

PIANO INDIVIDUALE DI SVILUPPO PROFESSIONALE

La definizione di un Piano individuale di Sviluppo Professionale, sulla base di un bilancio delle proprie competenze, consentirà al docente di indicare attivamente bisogni e proposte di crescita professionale. I Piani individuali, poi, rappresenteranno la base informativa sulla quale elaborare il Piano di formazione degli istituti. A titolo indicativo le macro-aree su cui si basa il Piano sono le seguenti:

  • Didattica – competenze relative all’insegnamento
  • Organizzazione – competenze relative alla partecipazione scolastica
  • Professionalità – competenze relative alla formazione.